Charles Ponzi: la sua storia, da immigrato a genio della truffa

Sono gli anni in cui dall’Italia si emigra per fame, e così succede a Carlo Pietro Giovanni Guglielmo Tebaldo Ponzi, ovvero Charles Ponzi. Nato a Lugo di Romagna, si imbarca a vent’anni per Boston con una valigia e qualche soldo per il viaggio in cerca di fortuna. Ma si gioca praticamente tutto durante il tragitto, e sbarca in terra americana con due dollari in tasca. Si fa offrire il pranzo, ruba un vestito completo e si mette in cerca di un lavoro. Per molti anni fatica come operaio, facchino e postino, ma si stanca, fino ad approdare alla finanza. Amico di un banchiere, poi fuggito per bancarotta, si fa incastrare da un assegno fasullo che lo spedisce in carcere. Fugge poi in Canada, per poi ritornare in terra americana deciso a vendicarsi e a fondare una sua banca. Scopre il magheggio dei “buoni di risposta postale”… su cui fonda la sua “fortuna”… finché dura.

Un’avventura realmente accaduta, e che rimane leggendaria, quella di Ponzi, raccontata dalla sua viva voce di allegro furfante di un’epoca che fu. Una biografia divertente e a tratti incredibile per la sfacciataggine di Charles, che rimane indelebile nel ricordo, tradotta per la prima volta in italiano, sua lingua natia.

#pandaedizioni #charlesponzi #ponzi #schemaponzi #finanza #truffa #raggiro #libro #biografia #storia #america

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/charles-ponzi-l-autobiografia-del-genio-della-truffa/

Lascia un commento

Archiviato in Nuove uscite

Una donna e il suo destino: una storia profonda

Emanuela è una donna con un vissuto importante, che la segnerà per sempre. Cresciuta in un istituto per orfani, verrà poi affidata alla famiglia di suo zio… scoprendo che orfana in realtà non è mai stata. La ricerca della verità sulle proprie origini la porterà ad affrontare il suo passato, mentre il presente diverrà oscuro tramite un matrimonio che tutto avrà tranne l’amore. Vivrà sulla propria pelle l’imposizione di una cultura patriarcale oppressiva e irrispettosa della sua persona, così come di tutte le donne. Solo la speranza per un futuro migliore, libero da condizionamenti familiari, e la prospettiva di vivere un amore da donare agli altri la spingerà a scrollarsi di dosso passato e presente per arrivare alla “vera” persona che ha sempre desiderato essere.

Dalla Sicilia di inizio Novecento al Veneto dei nostri giorni, una storia commovente e appassionata scritta da Lidia Daniela Sparacino che ha meritato di vincere il Premio Speciale Giacomo Massarotto all’edizione 2020 del Premio Giorgione Prunola.

#pandaedizioni #narrativa #romanzo #libro #ebook #lidiadanielasparacino #sicilia #veneto #premiogiorgione #premiogiorgioneprunola

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/terranova-lidia-daniela-sparacino/

Lascia un commento

Archiviato in Nuove uscite

Il clitoride, un organo che merita di essere conosciuto al meglio

Tutte le donne hanno il clitoride, un organo “magico” il cui unico compito è quello di dare piacere. Ma nella storia è stato “scoperto” da poco, e studiato ancor meno. Un retaggio culturale che fa sì che solo l’80% delle donne sappia posizionarlo correttamente, mentre l’altro 20% non sa nemmeno dove sia…

Caroline Balma-Chaminadour affronta di petto questo argomento cercando di colmare le lacune di conoscenza relative al clitoride, raccontandoci la sua storia e le sue “migliori caratteristiche”, il tutto condito da curiosità e “chicche saporite” che ci permettono di gustare la narrazione con piglio ironico e amichevole.

Un libro per tutte le donne (ma non solo!), per dare giustizia a una parte importante di se stesse, e per condividere con chi ci ama le sue caratteristiche e “ciò che più gli piace”. 😉

#pandaedizioni #saggistica #corpo #salute #benessere #libro #clitoride #carolinebalmachaminadour

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/saggistica/il-libro-serio-del-clitoride-il-clitoride-oltre-i-tab%C3%B9-caroline-balma-chaminadour/

1 Commento

Archiviato in Nuove uscite

Sapevate che la brillantina Linetti è nata a Venezia?

Anch'io ho commesso un errore - Mario Merigo - Panda Edizioni

Sì, per mano di Guglielmo Linetti, perfetto esempio di genialità e imprenditoria veneziane. La città lagunare, infatti, è diventata splendida grazie alla sua capacità commerciale e imprenditoriale, oltre alla indiscussa superiorità navale e militare. E nei secoli l’imprenditorialità si è impressa nel sangue dei veneziani, e della famiglia Linetti, che partendo dalla capacità di produrre oggetti in cuoio è arrivata ad avere negozi di pellami, giocattoli, infine profumerie. Il libro di Mario Merigo racconta la storia della crescita irrefrenabile di Guglielmo Linetti tratteggiandone le avventure commerciali assieme a quelle sentimentali e ai travagli storici che hanno colpito Venezia, e il mondo, a cavallo delle due guerre, trasformando la società in modo radicale, fino ad arrivare a Carosello e il suo Commissario Rock, che non ne sbagliava mai una… ma “anche lui ha commesso un errore”.

Il secondo romanzo di Mario Merigo, che conferma la sua capacità narrativa di tenere incollato il lettore alle pagine raccontandoci la vita vera di un protagonista dell’imprenditorialità veneziana.

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/anch-io-ho-commesso-un-errore-mario-merigo/

#pandaedizioni #mariomerigo #venezia #narrativa #libri #letteratura #storia #biografia #linetti #brillantina #libro #ebook #leggerechepassione #ticonsigliounlibro #libridaleggere #bookstagram #instabook #bookstagramitalia #bookworm #libriconsigliati

1 Commento

Archiviato in Nuove uscite

Un’indagine tra un passato oscuro e un presente sempre più cupo

Il Delegato Ripamonti, alla sua terza indagine, torna a Mandello del Lario, dove trova un inverno rigido che ghiaccia anche i cuori dei suoi abitanti. Due delitti inspiegabili sono collegati da memorie della passata Grande Guerra, e a lui rimane da annodare i fili di personaggi ambigui e sfuggenti. Tra ville sul lago, grotte surgelate e opere d’arte nascoste, scoprirà che la storia si snoda nel passato, fino a toccare le sorti della mitica Legione Redenta, una vicenda realmente accaduta che porta gesta insieme eroiche e codarde.

E mentre il buio si avvicina sempre più, vedendo il fascismo affermarsi nel Paese con le sue spire oppressive, Ripamonti scopre, inaspettato, un raggio di luce riscaldargli il cuore…

Il quarto libro di Simone Cozzi, in grado di rapirci nelle indagini del suo personaggio d’elezione.

#pandaedizioni #simonecozzi #giallo #noir #thriller #fascismo #romanzo #romanzostorico #letteratura #narrativa #mandellodellario #lagodicomo #como #leggerechepassione #ticonsigliounlibro #bookworm #bookworms #instabook #bookstagram #bookstagramitalia

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/il-buio-%C3%A8-prossimo-simone-cozzi/

Lascia un commento

Archiviato in Nuove uscite

Perché c’è chi falsifica l’autenticità di un quadro?

Al di là della vicenda sgarbiana, che vede un esperto d’arte accusato (solo la giustizia lo dirà), è sorprendente in realtà la vastità del mercato di falsi d’arte.

Il comando carabinieri tutela patrimonio culturale stima che circa il 70% del mercato dell’arte contemporanea sia costituito da falsi. E mentre falsificare un Rubens è difficile, se non impossibile, alcuni autori d’arte contemporanea si falsificano con maggiore facilità.

Tra i più falsificati ci sono Tano Festa, Mario Schifano, ma anche Carrà, Balla, Sironi.

E falsificarne anche l’attribuzione può far schizzare alle stelle la quotazione alle aste o nelle compravendite tra privati, sfruttando l’eventuale compiacenza di “esperti d’arte”, che siano o meno a conoscenza della potenziale truffa.

Una volta chiuso il cerchio, si può comprendere come un quadro prodotto in economia possa costare di materiali e di manodopera, ma in questo modo varrebbe decine se non centinaia di volte il costo di produzione, una volta immessi nel mercato.

In questo “quadro” (perdonate il gioco di parole) si inserisce il romanzo di Vania Russo, “Lo strano caso di Edmond Dantes e del gatto Pablo”, in cui il professo Edmond Dantes Calligaris viene chiamato a certificare l’autenticità di un quadro ritrovato tra le rovine della torre del Castello di Duino, ma qualcosa inizierà a farlo dubitare della buona fede del committente.

Sarà l’incontro con Iris Versari, sua assistente temporanea, a cambiare il corso della storia… e anche della loro vita, con l’aiuto di Pablo, un gatto davvero indipendente.

#pandaedizioni #vaniarusso #quadri #arte #falsi #libro #ebook #narrativa #letteratura #editoria #instabook #bookstagram #libridaleggere #ticonsigliounlibro

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/lo-strano-caso-di-edmond-dantes-e-del-gatto-pablo/

Lascia un commento

Archiviato in Approfondimenti

Una romantica storia di speranza nell’antica Inghilterra

Un’infanzia difficile, quella di Ann, dato che viene da un orfanotrofio. Ma il suo riscatto di vita ce l’ha nel momento in cui, uscita dall’istituto, diventa domestica presso casa Snowdon, dove incontra due cose che le cambiano l’esistenza: George, precettore di Victoria, figlia maggiore degli Snowdon, e un curioso quadro nascosto in un cassettone nel corridoio tra le camere da letto.

Una visione curiosa e profonda animerà le sue notti, e i suoi merletti, finché il destino non cambierà improvvisamente…

Il terzo libro dell’affermato Valter Garatti è finalmente disponibile, per la gioia di quanti attendevano di poter tornare ad assaporare la sua scrittura fluida, elegante e ricercata.

#pandaedizioni #letteratura #narrativa #valtergaratti #merletto #inghilterra #romanzo #romanzostorico #libro #ebook #leggere #leggerechepassione #bookstagram #instabook #libridaleggere #leggerechepassione #libriconsigliati #bookworm #bookworms #bookstagramitalia #booklover

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/il-merletto-valter-garatti/

Lascia un commento

Archiviato in Nuove uscite

Una storia familiare che riserva sorprese inattese

Eleonora, Emma e Filippo sono fratello e sorelle, ormai grandi, ognuno con la propria esistenza. La loro madre li lascia, e mentre la protagonista Eleonora sfoglia le vecchie foto dei ricordi… spunta un uomo, che aveva notato piangere al funerale. Chi è? Come mai sembra avere avuto un ruolo di peso negli ultimi anni di vita della madre? Perché nessuno di loro lo conosce?

Una svolta inaspettata porrà ulteriori domande ai protagonisti, portando a un cambiamento davvero notevole. Un libro familiare, tenero e sensibile, scritto così bene da Marina Martelli al suo esordio da meritare di vincere l’edizione 2019 del Premio Giorgione Prunola.

#libro #ebook #marinamartelli #narrativa #leggere #leggerechepassione #premiogiorgioneprunola #letteratura #instabook #bookstagram #pandaedizioni

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/narrativa-dal-2019/le-cose-a-met%C3%A0-marina-martelli/

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

I 5 divorzi più costosi del secolo

Ancora non sappiamo a quanto ammonterà la cifra per il divorzio tra Jeff Bezos e sua (ex) moglie Mackenzie, né quanto costerà quello tra Bill e Melinda Gates… ma possiamo farci un’idea degli altri divorzi che sono passati alla storia.

1 – Adnan Kashoggi e Sandra Daly: ricorda niente il cognome del marito? Ebbene sì, siamo sempre lì: la famiglia saudita specializzata nella vendita di armi… Adnan nel 1980 pagò alla moglie la bella cifra di 874 milioni di dollari (di allora)

2 – Steve Wynn ed Elaine: ancor più costoso il divorzio della famiglia proprietaria di alcuni dei casinò più prestigiosi di Las Vegas (il Mirage e il Bellagio, tra gli altri), visto che nel 2010 si sono divisi un patrimonio di circa un miliardo di dollari

3 – Bernie Ecclestone e Slavica Radic: pare che il presidente della formula 1 nel 2009 abbia dovuto sborsare 1,2 miliardi di dollari per divorziare dall’ex modella croata… anche se le circostanze non sono esattamente chiarissime…

4 – Ancor più costoso il divorzio per il magnate dei media americani Rupert Murdoch, che nel 1998 ha sganciato 1,7 miliardi di dollari alla ex moglie Anna Torv

5 – E il divorzio italiano più costoso? Se la giocano due magnati dei media: Vittorio Cecchi Gori ha dovuto sborsare 4 miliardi e mezzo (di lire) a Rita Rusic, ma il vero “campione” (le virgolette sono obbligatorie) rimane Silvio Berlusconi, che a Veronica Lario deve come mantenimento il misero assegno di 1,4 milioni di euro… al mese.

Perché tutto questo? Perché anche così si dimostra che ciò che conta, nel matrimonio e nella vita, non sono certo i soldi… ma l’amore!

D’altra parte, è anche vero che, prima di sposarsi, bisogna essere “preparati” a ogni evenienza, per non ritrovarsi in inghippi di difficile risoluzione (cosa che non augureremmo a nessuno).

Per affrontare il grande passo con la maggiore serenità possibile, e concentrandosi soprattutto sull’amore e il rispetto reciproco, consigliamo tuttavia di leggere l’utilissimo manuale “Wedding training – Il manuale degli sposi – Tutto ciò che c’è da sapere per evitare di ritrovarsi in Tribunale” di Valeria Gritti e Paola Montedonico, che dalla loro esperienza pluriennale di corsi prematrimoniali (e avvocati) riescono a chiarire i diversi aspetti collegati al giorno più importante! Il tutto condito da curiosità e gossip delle coppie famose. 😉

Lascia un commento

Archiviato in Approfondimenti

Cristiano de Martens: una famiglia di mercanti e artisti

Finestre sulla Brenta

L’importante testimonianza offerta dagli acquerelli e dai diari di Cristiano de Martens, raccolta nel volume “Finestre sulla Brenta”, affonda le sue radici nella storia della Venezia commerciale del Settecento. Suo nonno Conrad, infatti, fu il primo console danese nella Serenissima, pur essendo un mercante di origini tedesche. La carica di console infatti non era (ancora) di tipo politico, ma tecnico, e si basava sulle conoscenze specifiche del commercio del luogo in cui risiedevano, e tenevano il collegamento con il Paese di cui si facevano portavoce. Tale carica fu inoltre ereditaria, e fu prerogativa della famiglia von Martens dal 1739 al 1848, passandosi dal padre al figlio.

Il primo “erede” della carica fu Wilhelm Conrad, che sposatosi con Maria Elisabetta von König di Kempten diede alla luce tredici discendenti. Purtroppo l’ultimo parto le fu fatale. Si unì poi a seconde nozze con Margarethe Louise Marianne von Scheler, figlia del tenente colonnello von Scheler del Württemberg, dalla quale ebbero altri tredici figli, tutti nati sulle sponde della Brenta.

Tra essi ci furono Georg Matthias, biologo e naturalista: i suoi studi sull’acqua dolce, i pesci e le alghe marine furono così importanti che l’alga rossa Martensia è chiamata così in suo nome. Scrisse anche un libro in due volumi, “Viaggio a Venezia”, che racconta dettagliatamente sia le opere idrauliche della Repubblica che la cronistoria della caduta della Serenissima nel 1797.

Ludwig Wilhelm dimostrò fin da piccolo un innato talento artistico, e dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia vinse numerosi premi artistici, specializzandosi nella tecnica dell’incisione.

Gotthard invece, domiciliato stabilmente in Riviera, si dedicò all’agronomia, puntando soprattutto sulla bachicoltura ma non solo, e occupandosi attivamente per la società rurale dell’epoca.

Federico “Fritz” Vincenzo von Martens è il più famoso dei fratelli nati alla Miravecchia. Fu incisore e pittore, ma soprattutto un pioniere della fotografia. È specialmente ricordato per i miglioramenti effettuati alla tecnica fotografica dai punti di vista ottico, meccanico e chimico. Non esiste un solo libro di storia della fotografia che ometta di citarne la figura, data la sua importanza nello sviluppo della tecnica fotografica. Brevettò nuove tipologie di apparecchi, viaggiò in tutta Europa e in Egitto, e fu premiato più volte alle Esposizioni Universali dell’epoca. Fu anche nominato Cavaliere della Legion d’Onore da Napoleone III.

Fu in tutto questo fermento creativo e tecnico che Cristiano “Settimo” von Martens crebbe e si istruì, fino a creare una mappa che conteneva le “miniature ad acquerello” delle ville della Riviera del Brenta… ma questa storia ve la riveliamo nel prossimo approfondimento. 😉

E se volete saperne di più, sulla vivacità tecnica, agronomica e artistica della famiglia von Martens a cavallo tra Sette e Ottocento, quelli sopra sono solo alcuni brevi estratti dall’ampio e ricco libro di Sara Grinzato e Mauro Manfrin “Finestre sulla Brenta – In memoria di Luigino Fattoretto” disponibile sul nostro sito e in tutte le librerie.

#pandaedizioni #storia #serenissima #repubblica #Venezia #saragrinzato #mauromanfrin #fattoretto #libro #saggio #territorioveneto #veneto #villevenete #rivieradelbrenta #martens #christianvonmartens

https://www.pandaedizioni.it/catalogo/territorio-veneto/finestre-sulla-brenta-le-vedute-ottocentesche-di-cristiano-de-martens/

Lascia un commento

Archiviato in Approfondimenti